Definizione di Supporto Statico

Nel trading il termine Supporto (o Supporto Statico) indica un livello di prezzo ( o a volte un’ area di prezzi ) dove si suppone che le quotazioni incrontreranno delle difficoltà a proseguire verso il basso: questa caratteristica rende il supporto utile per entrare in posizione o per impostare uno Stop Loss efficace. I Supporti, contrariamente alle Resistenze, si trovano sotto il prezzo attuale (proprio da qui il nome Supporto); a differenza dei Supporti Dinamici, la loro quotazione è statica e fissa. Ecco un esempio grafico

Esempio di Supporto e apertura di posizione al tocco

 

Come si traccia un Supporto

E’ innanzitutto da sottolineare la differenziazione tra Supporti nelle congestione (o in Trading Range) e Supporti nei trend. Quando ti trovi nel primo caso (vedi grafico sopra) il metodo più efficace per ottenere un supporto è quello di identificare i prezzi minimi che sono stati toccati o avvicinati almeno due volte nell’ arco della congestione (o Trading Range) stessa. Più volte una quotazione ha respinto i prezzi, più quel livello è classificabile come supporto. Più preciso è stato il rimbalzo dei prezzi, più deciso è il supporto di quel livello. Se invece ti trovi una situazione di trend rialzista un supporto valido sarà senza dubbio l’ ultimo minimo relativo raggiunto dai prezzi.

 

Quando avviene la rottura dei Supporti

La rottura di un supporto avviene tecnicamente quando i prezzi sono scesi al di sotto di esso. Tuttavia non è raro vedere che una volta effettuata la rottura i prezzi proseguono short ancora per un po e dopo proseguono nella direzione opposta. Le false rotture sono uno dei problemi maggiori di questo strumento di analisi. Le domande da porsi sono: quando una rottura è fittizia? Di quanti pips i prezzi devono sorpassare la resistenza perché il supporto sia effettivamente rotto? Solo l’ esperienza e lo studio del singolo pair/strumento finanziario possono aiutarti a rispondere.